Cosa è l'impianto di terra?

Pubblicato il 14/03/2017

L’impianto di terra è un mezzo fondamentale per disperdere correnti elettriche nel terreno e per proteggere, unitamente ai dispositivi d’interruzione automatica del circuito (SALVAVITA/MAGNETOTERMICO), le persone dal pericolo di elettroconduzione. 

L'impianto di terra, rappresenta una delle soluzioni più utilizzate per raggiungere il miglior livello di sicurezza. Il nostro corpo umano è un discreto conduttore di elettricità, ciò significa che non si oppone al passaggio della corrente, che può causare, al nostro organismo, effetti dannosi: ustioni, paralisi e allo stato più grave la morte.

Per evitare tali incidenti basta osservare alcune precauzioni, come la realizzazione dell'impianto di terra, cioè la connessione al terreno (suolo) di tutte le masse metalliche siano esse involucri di elettrodomestici, scaldabagno, lavatrice, forno elettrico, e qualunque massa metallica che per difetto d'isolamento potrebbe andare in tensione.

L'impianto di terra è costituito da conduttori di colore GIALLO-VERDE (naturalmente di sezione adeguata alle esigenze impiantistiche) e uno o più dispersori (in base al valore ohmmetrico che si deve ottenere) conficcati nel terreno.
La funzione di questo impianto (parallelo a quello della rete elettrica), è facile da capire: se, per qualsiasi motivo, si dovesse verificare un contatto tra la rete elettrica e l'involucro metallico dell'utilizzatore domestico, la corrente troverà nel conduttore GIALLO-VERDE la via più facile da seguire e si disperderà verso terra senza causare danno alle persone.